Studiare medicina in Bulgaria senza test d’ingresso

Sono sempre di più gli studenti che decidono di frequentare il corso di laurea in medicina e chirugia in Bulgaria. Molti di loro non hanno superato il test d’ingresso in Italia, ma altrettanti di loro guardano alla MUS (MEDICAL UNIVERSITY OF SOFIA) come a una prima scelta.

STUDIARE MEDICINA IN BULGARIA

Perchè rinunciare al sogno di indossare il camice bianco se non si supera il test d’ingresso? In Bulgaria, le modalità di ammissione sono più semplici (è solo richiesta la conoscenza della lingua inglese a livello B2), e offrono comunque la garanzia di una preparazione di qualità.

La maggior parte di loro proviene dal sud Italia e ha un’età media non inferiore ai 22 anni, con una netta prevalenza degli uomini (circa il 60% sulle donne). E c’è una curiosità: sono in tantissimi (quasi l’80%) ad essere figli d’arte o ad avere un parente medico in famiglia.

Anche per le relative famiglie la scelta di frequentare un’università in Bulgaria non è una scappatoia, ma un valore aggiunto: è svolgere un percorso di formazione in lingua inglese, con la possibilità di fare ricerca anche a livello internazionale.

Chi già ci è passato dice di avere a disposizione docenti preparatissimi, con una lunga carriera editoriale alle spalle, attrezzature all’avanguardia e laboratori didattici da fare invidia a quelli italiani.

Basti pensare che, per il corso di anatomia, lo studente fin dall’inizio ha libero consulto a tutte le ossa del corpo umano, che verranno studiate passo passo anche attraverso il ricorso a video-proiezioni.

La retta annuale è di circa 8000 euro, divisa in due rate. Nonostante essa sia molto alta, va compensata con un costo della vita qui in Bulgaria di gran lunga inferiore a quello italiano.

Una volta diventato medico in Bulgaria si può lavorare anche in Italia?

Per il principio della libera circolazione delle merci, persone, servizi e capitali, il titolo è valido e spendibile in tutti i paesi membri dell’UE. Occorre solo un formale riconoscimento da parte del Ministero della Salute dopo essersi iscritto all’ordine professionale.

Commenti

commenti

You must be logged in to post a comment Login