Clima e Paesaggi

Nonostante il territorio della Bulgaria sia relativamente ristretto come dimensioni, a forma di rettangolo, il clima varia molto da zona a zona, per la posizione dello stato e le sue differenti caratteristiche geografiche.
La Bulgaria a nord confina con la Romania, più esattamente la pianura del fiume Mariza confina con quella del fiume Danubio, ad est la Bulgaria è bagnata dal Mar Nero, ad ovest i Monti Balcani la dividono dalla Ex Jugoslavia, più esattamente dalla Serbia e a sud la catena montuosa la dividono dalla Grecia e dalla Turchia. Il monte più alto dei Balcani è bulgaro e si tratta del monte Mussala che supera i 2900 metri.
La temperatura più mite si ha lungo le coste del Mar Nero, dove a gennaio difficilmente si scende sotto lo zero. Nelle altre parti invece nei mesi invernali la temperatura si stabilizza tra i meno 5 e lo zero.
In primavera le temperature salgono in generale fino ai 15 gradi, eccetto nelle cime delle montagne più alte. In estate invece le temperature raggiungono i 20 gradi soprattutto lungo le coste ad oriente ma anche alle pendici dei Balcani e nelle pianure tra il Danubio e il fiume Mariza.
In generale il clima della Bulgaria è temperato tendente al fresco, nella zona più a sud del Mar Nero può avere caratteristiche più mediterranee mentre nell’entroterra e sulle montagne è chiaramente continentale. Gli inverni sono molto più freddi rispetto alla penisola italiana, le correnti che in Italia mitigano l’inverno e provengono dall’Atlantico, qui sono bloccate dalle catene montuose che delimitano il confine ovest, questo determina frequenti precipitazioni nevose che possono anche lambire le coste sul Mar Nero.
Il tempo peggiore è portato dallo scontro tra l’anticiclone russo e la bassa pressione proveniente dall’Egeo e dalla Grecia, questo determina la neve anche a basse quote.
Le piogge cadono più frequentemente in primavera e autunno nell’entroterra.
Da ciò si può affermare che, per visitare la Bulgaria, si consiglia il periodo estivo, specialmente per approfittare delle strutture ricettive lungo il Mar Nero, mentre per gli amanti degli sport invernali la neve sulle catene montuose non manca mai in inverno. In estate comunque le temperature sono ovunque piacevoli e questo permette di visitare le città e la natura dell’entroterra senza incorrere in precipitazioni anche abbondanti che invece caratterizzano gli altri periodi dell’anno.
La presenza delle montagne è sempre stata molto importante per il popolo bulgaro, proprio perché fanno parte del panorama da quasi ogni angolo lo si voglia osservare.
Grazie al tipo di clima e alla sua posizione, la natura in Bulgaria è molto varia e ricca, anche per quanto riguarda le diverse specie animali che vivono tra le pianure e le montagne. La natura bulgara incanta, per il suo essere ancora incontaminata, per i boschi, frutteti, i prati e la vegetazione che si specchia nei fiumi.

Commenti

commenti

You must be logged in to post a comment Login